si apre in una nuova finestra
COMUNICATO STAMPA 12 luglio 2022

Apple si aggiudica un numero record di 52 nomination agli Emmy per produzioni come “Ted Lasso”, che si conferma la serie comedy con più candidature, e “Scissione”, al suo debutto nella categoria Miglior serie drammatica

Fra le serie comedy, “Ted Lasso” domina per il secondo anno consecutivo con 20 nomination, di cui 10 grazie alla straordinaria performance del suo cast

“Scissione” debutta agli Emmy con 14 nomination per la sua prima stagione

Apple TV+ ha ottenuto nomination per 13 produzioni, fra cui “Schmigadoon!”, “The Morning Show”, “Il problema con Jon Stewart”, “Central Park”, “Pachinko”, “Fondazione”, “La storia di Lisey”, “See”, “They Call Me Magic” e “Carpool Karaoke: la serie”
Una scena della serie Apple Original “Ted Lasso”.
Il 12 luglio 2022 “Ted Lasso” ha ottenuto 20 nomination agli Emmy, confermandosi per il secondo anno consecutivo come la serie comedy con più candidature.
CULVER CITY, CALIFORNIA Per il secondo anno consecutivo, Apple TV+ ha battuto ogni record ottenendo 52 nomination agli Emmy Awards per 13 produzioni, fra cui miglior serie drammatica, miglior serie comedy, miglior serie o speciale non-fiction con presentatore, migliore attrice protagonista in una serie drammatica, migliore attore protagonista in una serie drammatica e migliore attore protagonista in una serie comedy. A tre anni dal suo lancio globale, Apple TV+ ha visto crescere il numero totale di candidature di oltre il 40%. Le produzioni vincitrici della 74ª edizione dei Primetime Emmy Awards annuali saranno annunciate nel corso della cerimonia televisiva il 12 settembre 2022.
La seconda stagione del fenomeno globale “Ted Lasso” si è confermata per il secondo anno di seguito la serie comedy con più candidature, aggiudicandosi 20 nomination totali, mentre la nuova e acclamata serie “Scissione” ha debuttato agli Emmy con ben 14 nomination, fra cui la prima come miglior serie drammatica per Apple TV+.
Oltre a “Ted Lasso” e “Scissione”, anche altri programmi Apple Original, fra cui “Schmigadoon!”, “The Morning Show”, “Il problema con Jon Stewart”, “Fondazione”, “Pachinko”, “See”, “La storia di Lisey”, “Central Park”, “They Call Me Magic” e “Carpool Karaoke: la serie”, sono in lizza per gli Emmy Awards 2022.
Le star delle serie di Apple TV+ hanno ricevuto 18 nomination nelle principali categorie di recitazione, fra cui 10 per la seconda stagione di “Ted Lasso” e la prima candidatura agli Emmy per Adam Scott (“Scissione”), Sarah Niles (“Ted Lasso”), Sam Richardson (“Ted Lasso”) e Toheeb Jimoh (“Ted Lasso”). Reese Witherspoon ha ottenuto la sua prima nomination come migliore attrice protagonista in una serie drammatica per “The Morning Show”. Insieme a lei Billy Cudrop, già miglior attore per la scorsa stagione e quest’anno di nuovo nella rosa dei possibili vincitori, e Marcia Gay, candidata al premio come miglior attrice guest star in una serie drammatica. 
Una scena della serie Apple Original “Scissione”.
“Scissione” ha ricevuto 14 candidature agli Emmy Awards, fra cui la prima nomination per la miglior serie drammatica ottenuta da Apple TV+.
“Le tantissime nomination ottenute agli Emmy Awards dimostrano quanto le storie che abbiamo avuto l’onore di portare sullo schermo nell’ultimo anno siano uniche e originali” ha detto Zack Van Amburg, Head of Worldwide Video di Apple. “Ognuna ha ispirato le persone a guardare il mondo da una prospettiva un po’ diversa, puntando l’attenzione sulla condizione umana in modi nuovi, a volte commoventi, spesso divertenti, ma sempre stimolanti. Oltre a ringraziare la Television Academy vogliamo celebrare con un applauso gli straordinari risultati raggiunti oggi dai team creativi e dal cast delle nostre produzioni.” 
“Apple è davvero orgogliosa dell’apprezzamento dimostrato oggi dalla Television Academy per i programmi Apple Original” ha dichiarato Jamie Erlicht, Head of Worldwide Video di Apple. “Queste serie hanno conquistato il pubblico grazie a storie coinvolgenti e all’immenso talento di chi ha saputo raccontarle in modo così vivo. A queste persone vanno tutta la nostra ammirazione e i nostri complimenti per le nomination ricevute.” 
L’anno scorso, alla sua seconda partecipazione, “Ted Lasso” è entrata nella storia degli Emmy come la serie comedy esordiente con il maggior numero di candidature. Ad oggi, le serie, i film e i documentari Apple Original si sono aggiudicati 246 premi e 1.115 nomination, tra cui il premio Oscar come miglior film a “CODA”.
In totale, Apple ha ricevuto 52 nomination agli Emmy Awards: 
“Ted Lasso” (20)
  • Miglior serie comedy
  • Miglior attore protagonista in una serie comedy: Jason Sudeikis
  • Miglior attore non protagonista in una serie comedy: Brett Goldstein, Toheeb Jimoh, Nick Mohammed
  • Miglior attrice non protagonista in una serie comedy: Sarah Niles, Juno Temple, Hannah Waddingham
  • Miglior attrice guest star in una serie comedy: Harriet Walter
  • Miglior attore guest star in una serie comedy: Sam Richardson, James Lance
  • Migliore sceneggiatura per una serie comedy
  • Miglior regia per una serie comedy
  • Miglior scenografia per un programma narrativo (30 minuti)
  • Miglior casting per una serie comedy 
  • Miglior montaggio video single-camera (x 2)
  • Miglior acconciatura per una serie contemporanea
  • Miglior montaggio audio per una serie comedy o drammatica (30 minuti) e animazione 
  • Miglior missaggio audio per una serie comedy o drammatica (30 minuti) e animazione 
“Scissione” (14)
  • Miglior serie drammatica
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica: Adam Scott
  • Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: John Turturro, Christopher Walken
  • Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica: Patricia Arquette
  • Migliore sceneggiatura per una serie drammatica
  • Miglior scenografia per un programma narrativo contemporaneo (un’ora o più) 
  • Miglior casting per una serie drammatica 
  • Miglior regia per una serie drammatica 
  • Miglior montaggio video per una serie drammatica single-camera (x 2)
  • Miglior design dei titoli di testa 
  • Miglior composizione musicale per una serie TV (colonna sonora drammatica originale)
  • Miglior tema musicale originale di una sigla
“Schmigadoon!” (4)
  • Miglior musiche e testi originali
  • Miglior composizione musicale per una serie TV (colonna sonora drammatica originale) 
  • Miglior scenografia per un programma narrativo (30 minuti) 
  • Miglior coreografia per un programma sceneggiato 
“The Morning Show” (3)
  • Miglior attrice protagonista in una serie drammatica: Reese Witherspoon
  • Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: Billy Crudup
  • Miglior attrice guest star in una serie drammatica: Marcia Gay Harden
“Il problema con Jon Stewart” (2)
  • Miglior serie o speciale non-fiction con presentatore
  • Miglior sceneggiatura per un programma non-fiction
“Fondazione” (2)
  • Miglior design dei titoli di testa 
  • Migliori effetti speciali in un’intera stagione o film
“Pachinko” (1)
  • Miglior design dei titoli di testa
“See” (1)
  • Migliori effetti speciali in un singolo episodio
“La storia di Lisey” (1)
  • Miglior design dei titoli di testa
“Central Park” (1)
  • Miglior voce di un personaggio animato: Stanley Tucci
“They Call Me Magic” (1)
  • Miglior composizione musicale per una serie di documentari o uno speciale (colonna sonora drammatica originale)
“Carpool Karaoke: la serie” (1)
  • Miglior corto comedy, drammatico o varietà
“Everyone but Jon Hamm” (1)
  • Miglior spot pubblicitario

“Carpool Karaoke: la serie”

In ogni episodio di “Carpool Karaoke: la serie” delle celebrità condivideranno un’auto, canteranno insieme le loro hit preferite e si cimenteranno in varie avventure. Tra i grandi nomi protagonisti della quinta stagione: Simu Liu e Jessica Henwick, Murray Bartlett, Alexandra Daddario e Sydney Sweeney dal cast di “The White Lotus”; Anitta e Saweetie, Zooey Deschanel e Jonathan Scott, che si sono incontrati per la prima volta proprio sul set del programma; le star All Elite Wrestling, e la famiglia D’Amelio.
“Carpool Karaoke: la serie” ha vinto un Emmy per ognuna delle quattro stagioni precedenti, numerosi Producers Guild Award e un Critics’ Choice Award, ed è prodotta per Apple da CBS Studios e Fulwell 73 Productions, con James Corden, Eric Pankowski e Ben Winston come produttori esecutivi.

“Central Park”

In questa commedia musicale di animazione, la famiglia Tillerman vive una vita insolita nel Central Park di New York. Owen, il gestore del parco, e Paige, la moglie giornalista, crescono i loro figli Molly e Cole nel parco più famoso al mondo, mentre cercano di difendersi dalla ricca ereditiera di hotel Bitsy Brandenham e dalla sua insofferente assistente Helen che vogliono impossessarsi del parco per costruire appartamenti. Nella versione originale sono in arrivo nuove voci, fra cui quelle di Josh Gad, Leslie Odom Jr., Daveed Diggs, Emmy Raver-Lampman, Kathryn Hahn, Tituss Burgess e Stanley Tucci. 
“Central Park” è una serie creata e scritta dal produttore esecutivo vincitore di un Emmy Loren Bouchard (“Bob’s Burgers”), insieme ai vincitori di premi Grammy Josh Gad (“Frozen”) e Nora Smith (“Bob’s Burgers”). Steven Davis e Kelvin Yu sono showrunner e produttori esecutivi. La serie è prodotta per Apple da 20th Television Animation, una divisione di Disney Television Studios.

“Fondazione”

Basata sui celebri romanzi di Isaac Asimov e forte di un cast internazionale guidato da Jared Harris e Lee Pace, insieme alle stelle nascenti Lou Llobell e Leah Harvey, “Fondazione” è un monumentale adattamento che narra le storie di quattro personaggi-chiave che trascendono lo spazio e il tempo, superando crisi mortali, lealtà mutevoli e relazioni complicate, da cui dipende il destino dell’umanità. Nel cast di questa serie Apple Original troviamo anche Laura Birn, Terrence Mann e Cassian Bilton. 
“Fondazione” vede David S. Goyer come showrunner e produttore esecutivo, ed è prodotta per Apple da Skydance Television con Robyn Asimov, Josh Friedman, Cameron Welsh, David Ellison, Dana Goldberg e Bill Bost come produttori esecutivi della prima stagione.

“La storia di Lisey”

Basato sull’omonimo best seller di Stephen King e adattato dall’autore stesso, “La storia di Lisey” è un thriller profondamente personale che racconta la storia di Lisey Landon (interpretata dalla vincitrice di un Oscar Julianne Moore) due anni dopo la morte del marito, il famoso scrittore Scott Landon (interpretato dal candidato agli Oscar Clive Owen). Una serie di eventi inquietanti costringe Lisey a confrontarsi con i ricordi del suo matrimonio con Scott che aveva deliberatamente rimosso. Joan Allen, Jennifer Jason Leigh e Dane DeHaan sono i coprotagonisti di Moore e Owen. 
La serie limitata Apple Original “La storia di Lisey” è diretta da Pablo Larraín ed è prodotta da Bad Robot Productions di J.J. Abrams e Warner Bros. Television. King, Moore e Larraín sono i produttori esecutivi insieme ad Abrams, Ben Stephenson e Juan de Dios Larraín. Ogni episodio della serie è stato personalmente scritto da King.

“The Morning Show”

Dopo gli esplosivi eventi della prima stagione, nella seconda il team di “The Morning Show” riemerge dal disastro generato dalle azioni di Alex (Jennifer Aniston) e Bradley (Reese Witherspoon), in un network che si rinnova e un mondo in continuo cambiamento, dove l’identità è tutto e l’abisso che separa l’immagine che presentiamo di noi e ciò che siamo davvero diventa sempre più difficile da nascondere. Oltre a Jannifer Aniston e Reese Witherspoon, il cast include star del calibro di Billy Crudup, Mark Duplass, Nestor Carbonell, Karen Pittman, Bel Powley, Desean K. Terry, Janina Gavankar, Tom Irwin e Marcia Gay Harden, cui si aggiungono le new entry Greta Lee, Ruairi O’Connor, Hasan Minhaj, Holland Taylor, Tara Karsian nel ruolo di Gayle Burns, Valeria Golino e Julianna Margulies. 
La serie è scritta da Kerry Ehrin e vede come produttori esecutivi Michael Ellenberg tramite Media Res, che funge anche da studio di produzione, Jennifer Aniston e Kristin Hahn tramite Echo Films, Reese Witherspoon e Lauren Neustadter tramite Hello Sunshine, e Mimi Leder.

“Pachinko”

“Pachinko” racconta le speranze e i sogni di una famiglia coreana immigrata mentre lascia la propria patria nel coraggioso tentativo di sopravvivere e prosperare. La storia inizia in Corea del Sud agli inizi del 1900, abbraccia quattro generazioni ed è raccontata attraverso gli occhi di Sonja, la straordinaria matriarca che riesce a trionfare contro ogni previsione. 
“Pachinko” è scritta e prodotta da Soo Hugh (“The Terror”, “The Killing”), che oltre ad aver ideato la serie è anche showrunner. Kogonada e Justin Chon sono i produttori esecutivi e hanno diretto quattro episodi a testa. I produttori esecutivi sono Michael Ellenberg e Lindsey Springer per Media Res, lo studio dietro alla serie, Theresa Kang-Lowe per Blue Marble Pictures, Richard Middleton, David Kim e Sebastian Lee.

“Il problema con Jon Stewart”

In questa serie Apple Original, l’acclamato conduttore, scrittore, produttore, regista e attivista Jon Stewart, vincitore del Mark Twain Award per l’umorismo americano di quest’anno, affronta in profondità, con compassione e un tocco di humour, alcuni dei temi che riguardano molti di noi. “Il problema con Jon Stewart” esplora argomenti complessi, fra cui le cure ai veterani e le fosse di combustione, la difesa della libertà personale, la lotta per l’equità razziale, il cambiamento climatico, l’economia americana, il mercato azionario, il rapporto tra media convenzionali e sensazionalismo, e la crisi delle armi in America, partendo dal punto di vista di esperti, parti interessate e persone coinvolte. 
Jon Stewart è conduttore e produttore esecutivo della serie tramite la sua Busboy Productions, mentre Brinda Adhikari è showrunner e produttrice esecutiva insieme a James Dixon, manager storico di Stewart, Chris McShane e Richard Plepler con la sua EDEN Productions, che ha un accordo di produzione esclusivo con Apple. La produttrice supervisora è Lorrie Baranek, mentre Kris Acimovic è il capo sceneggiatore.

“Schmigadoon!”

Una perfetta parodia dei musical, “Schmigadoon!” è una nuova serie comedy musicale con la candidata agli Emmy Cecily Strong e il vincitore di un Emmy Keegan-Michael Key nei panni di una coppia che si mette in viaggio con lo zaino in spalla per rinvigorire la relazione, finché non si imbatte in una città magica in cui tutti si comportano come se fossero in un musical degli anni ’40. I due scoprono anche che non possono lasciare la città finché non troveranno il “vero amore”. 
“Schmigadoon!” è una serie di Broadway Video e Universal Television, una divisione di Universal Studio Group, ed è co-creata da Cinco Paul e Ken Daurio. Paul è anche showrunner nonché autore di tutti i brani originali. I produttori esecutivi sono Lorne Michaels e Andrew Singer insieme a Micah Frank, mentre la star Cecily Strong e Caroline Maroney sono le produttrici.

“See” 

“See” è ambientata in un futuro primitivo e brutale, in cui l’umanità ha perso da secoli il dono della vista. Nella terza stagione, è passato quasi un anno da quando Baba Voss (Jason Momoa), dopo aver sconfitto il suo malvagio fratello Edo, ha detto addio alla sua famiglia per ritirarsi a vivere nella foresta. Ma quando uno scienziato trivantiano sviluppa una nuova e devastante arma in grado di vedere e di minacciare il futuro dell’umanità, Baba fa ritorno a Paya per proteggere ancora una volta la sua tribù. 
I produttori esecutivi sono Steven Knight, Francis Lawrence, Peter Chernin, Jenno Topping, Jim Rowe, Jennifer Yale, Anders Engström e Jonathan Tropper, che è anche showrunner. La serie è prodotta da Chernin Entertainment e Endeavor Content.

“Scissione”

In “Scissione”, Mark Scout (Adam Scott) guida un team alla Lumon Industries i cui impiegati hanno subito una procedura di scissione che divide chirurgicamente i loro ricordi della vita lavorativa da quelli della vita privata. L’audace esperimento sull’equilibrio tra lavoro e vita privata viene messo in discussione quando Mark si ritrova al centro di un mistero che lo costringerà ad affrontare la vera natura del suo lavoro, e di sé stesso. 
“Scissione” è scritta e ideata da Dan Erickson, che è anche produttore esecutivo insieme a Mark Friedman, Chris Black, John Cameron e Andrew Colville. Ben Stiller, Nicky Weinstock e Jackie Cohn sono produttori esecutivi tramite Red Hour Productions, Patricia Arquette e Adam Scott sono i produttori, mentre lo studio di produzione è Endeavor Content.

“Ted Lasso”

Jason Sudeikis è Ted Lasso, un coach di football americano chiamato ad allenare una squadra di calcio inglese. Completamente privo di esperienza, il mister compensa con l’ottimismo, la determinazione... e i biscotti. L’acclamata serie annovera nel suo cast anche Hannah Waddingham, Brendan Hunt, Jeremy Swift, Juno Temple, Brett Goldstein, Phil Dunster e Nick Mohammed.
Oltre a recitare, Sudeikis è produttore esecutivo, insieme a Bill Lawrence con il suo studio Doozer Productions, e in associazione con Warner Bros. e Universal Television, una divisione di Universal Studio Group. Anche Jeff Ingold della casa di produzione Doozer è produttore esecutivo con Liza Katzer come co-produttrice esecutiva. La serie TV è stata scritta da Jason Sudeikis, Bill Lawrence, Brendan Hunt e Joe Kelly, e si basa sul format e sui personaggi di NBC Sports.

“They Call Me Magic”

“They Call Me Magic” offre una sguardo insolito sull’incredibile storia di Earvin “Magic” Johnson, un uomo che ha lasciato il segno con il suo impegno, in campo e fuori, e che ancora oggi continua ad avere un forte impatto sulla nostra cultura. Supportata da materiali inediti, la docuserie esplora l’incredibile percorso di “Magic” Johnson, volto dei Los Angeles Lakers divenuto una leggenda dell’NBA, e oggi imprenditore di successo e attivista nella lotta all’HIV. “They Call Me Magic” è l’attesissima docuserie che ripercorre l’esistenza di una delle più grandi icone culturali dei nostri tempi, dagli umili esordi a Lansing, Michigan, fino ad oggi, esplorando gli incredibili traguardi raggiunti e l’impatto che ha avuto in tutto il mondo, in campo e non solo. 
Diretta da Rick Famuyiwa (“Dope - Follia e riscatto”) con Rachel Morrison (“Black Panther”) a dirigere la fotografia, la docuserie è prodotta per Apple da XTR e New Slate Ventures, in associazione con h.wood Media e Delirio Films. 
Tutti i programmi sono disponibili su Apple TV+.
Condividi articolo
  • Testo dell’articolo

  • Immagini in questo articolo

Contatti stampa

Tiziana Scanu

Apple

scanu.t@apple.com

02 27326372

Helpline Apple per la stampa

media.it@apple.com

02 27326227